Pensa Globale, Agisci Locale!
Battaglie
scie-chimiche-italia-banner.gif ACQUA.jpg TARZIA.jpg 04FREETIBET.jpg NONUCLEARE.jpg
Verità Nascoste
WHY.jpg WITWATS.jpg SCIE-CHIMICHE.jpg ILNUOVOSECOLOAMERICANO.jpgg 119.jpg IPADRONIDELMONDO.jpg
CONTROLLO e POTERE
KYMATICA.jpg ESOTERIC-AGENDA.jpg WIKIREBELS1.jpg

Religione

Il Bacio di Klimt, realizzato da un artista siriano in un palazzo bombardato.

Sarebbe impossibile non esprimere il nostro punto di vista sulla situazione mediorientale, in particolar modo facendo riferimento a ciò che sta accadendo in Siria, visto l’insorgere di quello che potrebbe rivelarsi l’ennesimo conflitto di carattere mondiale.

La guerra civile siriana, che contrappone Bashar al-Assad e le coalizioni di ribelli che tentano di abbattere il suo regime, trae origine dal 2011 nell’ambito dei movimenti che animavano la Primavera Araba.

Negli ultimi anni nel teatro di questa guerra si sono affacciati i Paesi occidentali che, appoggiando l’una o l’altra fazione, a seconda della propria convenienza, hanno comunque ricavato un vantaggio di tipo economico o strategico dall’instabilità del Medio Oriente.

La posizione ambigua assunta dall’Occidente, che ha dapprima favorito l’instaurazione di un regime dittatoriale e poi tentato di ridimensionarlo, ha palesato l’incoerenza di coloro che si sono proclamati “portatori di democrazia e civiltà” e quindi ha generato un crescente desiderio di opposizione al “nemico occidentale”.

Continua a leggere

di Albert Einstein

Società e Personalità

Se consideriamo la nostra esistenza e i nostri sforzi, rileviamo subito che tutte le nostre azioni e i nostri desideri sono legati all’esistenza degli altri uomini e che, per la nostra stessa natura, siamo simili agli animali che vivono in comunità. Ci nutriamo di alimenti prodotti da altri uomini, portiamo abiti fatti da altri, abitiamo case costruite dal lavoro altrui. La maggior parte di quanto sappiamo e crediamo ci è stata insegnata da altri per mezzo di una lingua che altri hanno creato. Senza la lingua la nostra facoltà di pensare sarebbe assai meschina e paragonabile a quella degli animali superiori; perciò la nostra priorità sugli animali consiste prima di tutto – bisogna confessarlo – nel nostro modo di vivere in società. L’individuo lasciato solo fin dalla nascita resterebbe, nei suoi pensieri e sentimenti, simile agli animali in misura assai difficile ad immaginare. Continua a leggere

Seguici su
FBICO.pngYouTubeICO.pngTwitterICO.png
Categorie
ECONOMIA
SAUSTV.jpg OBSOLESCENZA.jpg THE-CORPORATION.jpg debtocracy.jpg
SALUTE e AMBIENTE
ACQUA.jpg HOME.jpg PIANETAVERDE.jpg EARTHLINGS.bmp THE COVE.jpg
SCIENZA
JOURNEY.jpg