Controvento Rieti

Pensa Globale, Agisci Locale!

Battaglie

scie-chimiche-italia-banner.gif ACQUA.jpg TARZIA.jpg 04FREETIBET.jpg NONUCLEARE.jpg

Verità Nascoste

WHY.jpg WITWATS.jpg SCIE-CHIMICHE.jpg ILNUOVOSECOLOAMERICANO.jpgg 119.jpg IPADRONIDELMONDO.jpg

CONTROLLO e POTERE

KYMATICA.jpg ESOTERIC-AGENDA.jpg WIKIREBELS1.jpg

Di: Gianni Tirelli

“Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace” è un altro degli slogan di punta (fra i più efficaci) che da tempo la modernità ci ha spacciato per buoni, trasfigurando (attraverso questo subdolo strattagemma), la libertà in licenza, la verità in mistificazione e la realtà in contraffazione. L’etica, la morale e i comportamenti deontologici non sono, per il Sistema Bestia, che degli impedimenti – ostacoli insormontabili che metterebbero a rischio la commercializzazione dei beni prodotti, compromettendone la vendita e vanificandone i profitti. Tutto questo, non ha nulla a che vedere con la democrazia, ma bensì, con la peggiore delle schiavitù: l’omologazione. Continua a leggere

di Francesca Mancuso

Rio de Janeiro, 1992. La 12enne canadese Severn Suzuki sale sul palco in occasione del vertice delle Nazioni Unite e zittisce la platea con la sua acuta analisi dei problemi che affliggono la Terra. Oggi, esattamente 20 anni dopo, la storia si ripete. Questa volta a lanciare un messaggio ai governi di tutto il mondo per Rio+20 è stata Britney Trilford, 17enne neozelandese che ieri ha inaugurato il primo giorno di incontri. Continua a leggere

Ieri sera è andata in onda su Rieti Lazio Tv la puntata di “La resa dei conti” sul Polo della Logistica di Passo Corese andata in onda il 19 giugno 2012. Ospiti in studio, Stefano Colantoni del Consorzio Industriale, Paolo Campanelli dell’associazione Sabina Futura ed il Professore di Economia Corrado Bei.

di Annalisa Dall’Oca (il Fatto Quotidiano)

Marzabotto – Si è celebrata nei giorni 15-16-17 giugno la terza edizione dell’associazione antifascista, uscita dalla resistenza, più importante d’Italia. E tra molti anziani, robusta è la partecipazione degli under 30: “Qui c’è una coscienza civica che nei partiti non troviamo“. Continua a leggere

 di Lino Rossi

Sulla rete sono in corso numerosissimi dibattiti sul signoraggio; purtroppo prevale la logica del muro contro muro, anche fra persone sicuramente “oneste e disinteressate”. Risulta evidente la presenza di due paradigmi inconciliabili fra loro:

 1) è inammissibile che il proprietario di un bene si indebiti per averlo (coloro che sostengono l’esigenza della vera sovranità pubblica della moneta);

2) è inammissibile che venga creato del denaro libero da debito; se venisse violato questo principio l’inflazione non sarebbe controllabile, ecc. (la scuola austriaca, il mondo finanziario, quello accademico e quello politico). Continua a leggere

di Alessandro Raffa

Le associazioni massoniche: il trait d’union tra le lobby dell’alta finanza che gestiscono le multinazionali – che hanno in mano l’economia globale – ed i governi del mondo. La rete del potere mondiale. Chi è Mario Monti e a quali poteri risponde. Il golpe italiano, chi c’è dietro e quali sono i loro obiettivi.

Che il nominato premier Mario Monti sia parte integrante dei gruppi di potere che cercano di controllare – o forse, che controllano – il mondo, lo sappiamo bene. Fa parte dell’Aspen Institute, ha preso parte a diverse riunioni del gruppo Bilderberg, e ha ricoperto addirittura il ruolo di “Presidente europeo” della Commissione Trilaterale, estensione del super magnate Rockfeller, braccio destro della potentissima famiglia Rothschild, che ha in mano quasi tutte le banche centrali del mondo. Continua a leggere

di M. Adams – Traduzione di Anticorpi.info

Il 2011 è stato l’anno in cui numerose “teorie del complotto” hanno smesso di essere teorie per diventare fatti. Gli articoli su come costruire ed usare un cappello di stagnola di colpo sono schizzati su tutte le prime pagine dei maggiori giornali del paese. Il mondo a quanto pare è più strano di quanto riusciamo a immaginare, e nel 2011 ne abbiamo avuto la ennesima dimostrazione.

Ecco le prime dieci conferme della esistenza di una cospirazione, emerse nel corso dell’ultimo anno: Continua a leggere

Osservo una Giunta fortemente sbilanciata verso l’area moderata, senza rappresentanti della sinistra

Vorrei, con un po’ di ritardo, esporre le mie considerazioni sulla nuova Giunta Comunale ma prima desidero ringraziare le centinaia di persone che mi hanno mostrato il loro affetto attraverso messaggi e telefonate. Un grazie speciale ai militanti e simpatizzanti di Controvento dal cui affetto ho rischiato di essere travolto. Continua a leggere

di Giacinto Auriti

Goethe affermava che “nessuno è più schiavo di chi si ritiene libero senza esserlo“. Questo principio è particolarmente valido per il sistema monetario vigente. Il cittadino si illude di essere proprietario dei soldi che ha in tasca, mentre ne è debitore. La banca, infatti, emette la moneta solo prestandola, sicché la moneta circola gravata di debito. Il segno della schiavitù monetaria è data dal fatto che la proprietà nasce nelle mani della banca o, per meglio dire, del banchiere che emette prestando e prestare è prerogativa del proprietario. La moneta, invece, deve nascere di proprietà del cittadino perché è lui che, accettandola, ne crea il valore; tanto è vero che, se si mette un governatore a stampare moneta in un isola deserta, il valore non nasce perché, mancando la collettività, viene meno la possibilità stessa della volontà collettiva che causa questo valore. Come ogni unità di misura (e la moneta è la misura del valore) anche la moneta è una convenzione. Continua a leggere

Il concetto di “resilienza” è familiare agli ecologisti e molto meno per noi. Si riferisce alla capacità di qualsiasi sistema di mantenere il proprio funzionamento nonostante un cambiamento o uno shock subito dall’esterno. Per capire meglio, la diminuzione delle emissioni di CO2 senza la costruzione della resilienza, è in definitiva, del tutto inutile; Rob Hopkins scriveva: Continua a leggere

Di Giovanna Corsetti. Istruzioni per l’uso di come si può costruire uno dei più grandi poli della logistica d’Italia su un sito archeologico. Accade In provincia di Rieti, nel comune di Fara in Sabina dove nascerà un complesso di circa 10mln di metri cubi di cemento. Il problema è che per farlo è stato distrutto un vecchio acquedotto romano. Off the Report racconta come si è arrivati a questo e chi sono i protagonisti dell’opera, nonché il ruolo delle istituzioni preposte al controllo.

di Marco Giordani

Il circolo SEL di Fara Sabina si chiede cosa ci sia da dire sul comportamento di SEL riguardo il Polo della Logistica. Quello che c’è da dire è che, pur dichiarandosi critica (variamente critica: dapprima fortemente il circolo di Montopoli ma poi, un pò più sfumatamente e in vista delle comunali, anche il circolo di Fara), SEL subì/accettò il ricatto/invito dei padroni della coalizione PD e si unì elettoralmente, dopo un lunghissimo tira e molla in cui pure tutti i suoi ultimatum furono rigettati, alla coalizione volta alla rielezione del sindaco Mazzeo.

Unione fortemente richiesta anche dai sindacati unitari che la considerarono «condizione necessaria per garantire la continuità rispetto al buon esito dei grandi progetti già in cantiere, tra i quali particolare rilievo è dato al cosiddetto Polo della logistica». Continua a leggere

map_class

a cura di: Gianni Lannes (Link)

Premessa nostra: ci permettiamo di riportare un articolo tratto dal portale latanadizak.blogspot.it nel quale si ipotizza che i terremoti avvenuti nel nostro paese ultimamente ed anche quello in Emilia siano di origine artificiale ovvero provocati dall’uomo. Sarà vero? A voi il giudizio, buona lettura.

Il Belpaese trema. Ma cosa sta accadendo allo Stivale tricolore?  Cosa stanno sperimentando sulla nostra pelle i militari Usa col beneplacito delle autorità tricolori? Vogliono farci dimenticare in tutta fretta la strage di Brindisi? C’è un nesso con le sperimentazioni della Nato in questa nazione?  Rivela lo stimato generale Fabio Mini: “Non ho prove che ci sia stato un esperimento nucleare o convenzionale capace di provocare un determinato terremoto, ma sono abbastanza  pessimista per non pensarlo. In 45 anni di carriera militare in giro per il mondo, ne ho viste di tutti i colori“. Continua a leggere

A chi in queste ore si è permesso di seminare il dubbio sulla coerenza dell’intera coalizione del Centrosinistra rispondiamo che Simone è stato e rimarrà il simbolo del cambiamento. Ci fa enorme piacere che i responsabili di liste che al primo turno si sono presentati in antagonismo alla coalizione guidata da Simone Petrangeli siano stati folgorati sulla strada di Damasco.

Come si suol dire, nella vita solo gli imbecilli non cambiano mai idea. Abbiamo però l’impressione che qualcuno voglia saltare sul carro del probabile (e speriamo) vincitore. Ci sono politici specialisti nel salto in lungo: prendono una lunga rincorsa e, oplà, tutti sul carro vincente. Il carro della coalizione del centrosinistra è molto grande: contiene tutta la città e tutti coloro che vogliono, disinteressatamente, portare un contributo al cambiamento. Continua a leggere

di Laura Caselli

Il 2 Aprile 2012 l’Avvocato Paola Musu ha sporto denuncia presso la Procura della Repubblica di Cagliari contro il Capo dello Stato Giorgio Napolitano, il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti, i Ministri del Governo e i Parlamentari, per i seguenti reati:

241 codice penale: attentato contro integrità, indipendenza unità dello Stato Italiano;
270 cp: associazioni sovversive;
283 cp: attentato contro la Costituzione dello Stato Italiano;
287 cp: usurpazione di potere politico;
289 cp: attentato contro gli organi costituzionali;
294 cp: attentato contro i diritti del cittadino;
304 cp: cospirazione politica mediante accordo;
305 cp: cospirazione politica mediante associazione;

Continua a leggere

19/09/2011 – All’indomani dell’uscita polemica del coordinatore provinciale del Pd Vincenzo Lodovisi, che sulla vicenda si era prodigato in alcune dichiarazioni, non ultima quella di chiedere spiegazioni alla presidente della Regione Lazio Renata Polverini sulla faccenda,  anche allora rispose il Movimento reatino acqua pubblica e basta: “Sulla questione delle Sorgenti “Peschiera-Le Capore” al coordinatore provinciale del Pd Lodovisi, prima di chiedere spiegazioni alla Presidente Polverini, quanto mai utili anche se palesemente tardive, consigliamo di chiedere spiegazioni prima al presidente Melilli, del suo stesso partito e direttamente interessato alla vicenda della concessione del “Peschiera-Le Capore”, in quanto Presidente della Provincia di Rieti e soprattutto Coordinatore Ato3, che dall’anno 2006 ad oggi ha seguito in prima persona questa vicenda. Se la questione della concessione dello sfruttamento delle sorgenti tocca un nervo scoperto negli interessi della comunità reatina sulla quale l’attenzione non deve essere abbassata…” come dichiara Lodovisi, dovrebbe chiedere al “suo” Presidente, Melilli, perché: Continua a leggere

di Paolo Campanelli

I sapienti ritengono che gli uomini non abbiano ricchezza e povertà in casa, ma negli animi. Infatti, alcuni cittadini, pur possedendo sufficiente ricchezza, ritengono di essere poveri e affrontano fatiche e pericoli sperando di diventare più ricchi. Talvolta anche i tiranni credono che i propri beni non siano sufficienti e compiono cattive azioni non per indigenza ma per bramosia di potere: alcuni distruggono intere abitazioni, altri uccidono in massa i cittadini, altri ancora asserviscono intere città. La pericolosa bramosia di potere è una malattia dell’animo e colui che è avido di ricchezza, come l’uomo che ha mangiato molto, si trova a non essere mai sazio.

Senofonte

Mentre la Legambiente Bassa Sabina chiama nuovamente in aiuto il Prefetto di Rieti, la distruzione dell’area archeologica continua, nell’indifferenza generale. Con Cures abbiamo perso la nostra storia più importante. Il Presidente di Sabina Futura ripercorre le tappe di questa vicenda piena di “misteri”.. Continua a leggere

Dal massiccio del Nuria prende vita la sorgente del Peschiera (foto di Repubblica), sito di particolare interesse naturalistico e storico. Fa parte di un bacino idrico di eccezionale portata situato nel sottosuolo della piana di San Vittorino, nei pressi delle antiche Terme di Cotilia, fatte costruire dall’imperatore Vespasiano, definito il secondo serbatoio d’acqua d’Europa. Queste splendide acque insieme alla sorgente Le Capore, infatti, riforniscono Roma fin dall’età imperiale attraverso un complesso e monumentale sistema di acquedotti, vere e proprie opere d’arte architettonica, alcuni dei quali tutt’ora funzionanti. Attualmente l’acqua impiega 17 ore per arrivare alla capitale, percorrendo una distanza di circa 80 Km. Tuttavia prima le acque del Peschiera si uniscono a quelle della sorgente “Le Capore” presso Ponte Buita di Casaprota e formano l’acquedotto del sistema Peschiera-Le Capore, poi compiono un salto di 80 metri in località Salisano per alimentare una centrale idroelettrica. Attualmente la portata prelevata da tale acquedotto è pari a circa 9,5 m3/s. Continua a leggere

di Daniele Florian (Liberarchi@)

Ruberesti mai un auto? NO!
Ruberesti mai una borsa? NO!
Ruberesti mai un CD? NO!
Scaricheresti mai un libro? Eccome!

Prima di tutto occorre fare una distinzione: recentemente i fatti di MegaUpload hanno riportato l’ attenzione pubblica sulle tematiche del copyright, della pirateria e dello streaming, sollevando le critiche di chi non accetta che il web diventi mezzo di profitti illeciti. Continua a leggere

Informazioni per gli elettori:

  • i cittadini maggiorenni dovranno esibire un documento di identità e la propria tessera elettorale (quest’ultima può essere ritirata presso l’Ufficio Elettorale di Via Cintia, fronte statua S.Francesco, lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 – martedì e giovedì dalla ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30);
  • i cittadini migranti e i giovani che abbiano compiuto 16 anni alla data delle primarie, potranno esercitare il diritto di voto esibendo unicamente un documento d’identità valido;
  • la votazione potrà essere effettuata con il pagamento di 1 Euro;
  • in base alla propria residenza, i votanti dovranno recarsi nelle diverse postazioni di voto elencate di seguito (per “sezione di voto” si intende il numero della sezione sulla tessera elettorale): Continua a leggere

di Anna Freeman

“E’ tv educativa mamma, la rossa con il bikini color lime, ha una laurea da insegnate”

La mia generazione, come quella di qualsiasi persona nata dopo gli anni 80, non è stata cresciuta dai genitori, ma dai media. I nostri genitori, hanno subito un lavaggio del cervello dal  movimento liberal-femminista-ateo-estetico, sacrificandoci sull’altare della correttezza politica. Venne detto loro di non essere ‘oppressivi’ o ‘invadenti’ come successe ai loro genitori, concedendoci le nostre libertà e lasciandoci autonomia nella scelta del nostro personale cammino.

Molto Political Correct… Ma concretamente che successe? Siamo stati letteralmente gettati in pasto ai lupi (“travestiti da pecore”, aka la Fabian Society). Continua a leggere

di Erri De Luca tratto da L’ospite Incallito (2008)

Il brindisi è un’usanza indebolita. Tuttalpiù si recita la formula scipita “Alla salute”. In un capodanno di un secolo fa Anna Achanatova, russa, poeta, si appuntò tre brindisi pronunciati alla sua tavola. Uno: “Bevo alla terra dei prati nativi nella quale tutti noi torneremo”; un altro verso Anna: “E io alle sue poesie dentro le quali tutti noi viviamo”; un terzo: “Dobbiamo bere a chi non è ancora con noi”.

Aggiungo qui di seguito un mio:

Continua a leggere

di Albert Einstein

Società e Personalità

Se consideriamo la nostra esistenza e i nostri sforzi, rileviamo subito che tutte le nostre azioni e i nostri desideri sono legati all’esistenza degli altri uomini e che, per la nostra stessa natura, siamo simili agli animali che vivono in comunità. Ci nutriamo di alimenti prodotti da altri uomini, portiamo abiti fatti da altri, abitiamo case costruite dal lavoro altrui. La maggior parte di quanto sappiamo e crediamo ci è stata insegnata da altri per mezzo di una lingua che altri hanno creato. Senza la lingua la nostra facoltà di pensare sarebbe assai meschina e paragonabile a quella degli animali superiori; perciò la nostra priorità sugli animali consiste prima di tutto – bisogna confessarlo – nel nostro modo di vivere in società. L’individuo lasciato solo fin dalla nascita resterebbe, nei suoi pensieri e sentimenti, simile agli animali in misura assai difficile ad immaginare. Continua a leggere

L’ex assessore alla protezione civile sui motivi che lo hanno portato alle dimissioni. Dubbi sulla possibilità che il nuovo Alberghiero sorga in zona Fonte Cottorella.

Pubblichiamo la lettera dell’ex-assessore alla protezione civile Antonio Boncompagni circa i motivi delle sue dimissioni:

“Dopo le mie dimissioni del 5 dicembre 2011, ho avuto notizia che si sono sollevati dei dubbi da parte dei consiglieri che partecipano la commissione urbanistica circa l’effettiva possibilità di costruire il nuovo Istituto Alberghiero in zona Fonte Cottorella, Continua a leggere

PAGHI L’ICI ANCHE LA CHIESA CATTOLICA SU TUTTE LE ATTIVITA’ CHE ABBIANO NATURA COMMERCIALE, ANCHE SECONDARIA.

L’Art. 7 numero 1 lettera d) del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504 dichiara esenti dall’ICI le pertinenze dei luoghi di culto. A tal proposito va ricordato che la determinazione del concetto di “pertinenza” è piuttosto incerta: potrebbero rientrare in tale categoria anche l’abitazione del parroco e – addirittura – il cinema parrocchiale quando non svolga attività commerciale. Forse si potrebbe – ai fini dell’esenzione ICI – chiarire e limitare il concetto di “pertinenza di luoghi di culto” per evitare abusi e situazioni ambigue.

Continua a leggere

Seguici su

FBICO.pngYouTubeICO.pngTwitterICO.png

Categorie

ECONOMIA

SAUSTV.jpg OBSOLESCENZA.jpg THE-CORPORATION.jpg debtocracy.jpg

SALUTE e AMBIENTE

ACQUA.jpg HOME.jpg PIANETAVERDE.jpg EARTHLINGS.bmp THE COVE.jpg

SCIENZA

JOURNEY.jpg