Controvento Rieti

Pensa Globale, Agisci Locale!

Battaglie

scie-chimiche-italia-banner.gif ACQUA.jpg TARZIA.jpg 04FREETIBET.jpg NONUCLEARE.jpg

Verità Nascoste

WHY.jpg WITWATS.jpg SCIE-CHIMICHE.jpg ILNUOVOSECOLOAMERICANO.jpgg 119.jpg IPADRONIDELMONDO.jpg

CONTROLLO e POTERE

KYMATICA.jpg ESOTERIC-AGENDA.jpg WIKIREBELS1.jpg

Nasce il CELAC nel silenzio dei media occidentali

di: Strategic Culture Foundation 

A giudicare dalla copertura offerta dai media occidentali, soprattutto negli Stati Uniti, si aveva l’impressione che l’istituzione della Comunità degli Stati Latinoamericani e dei Caraibi (CELAC) sia classificata essenzialmente come una notizia di sfondo. I servizi da Caracas, dove un forum di 33 presidenti e primi ministri dei paesi della regione si sono riuniti il 2-3 dicembre, sono stati volutamente minimalisti, con emozioni superficiali solo in connessione con i problemi di salute del leader venezuelano H. Chavez, che ha ospitato il vertice. Infatti, ha messo in chiaro un certo numero di volte, che li aveva affrontati ed era pronto a farsene carico per paio di decenni a venire, ma l’Impero, con la sua permanente campagna di disinformazione, non sembra sentirlo. Continua a leggere

Alexandros Grigoropoulos 15 anni anarchico ammazzato ad Atene, rimangono in piazza migliaia di giovani e un cane…

di: Doriana Goracci (link)

Non so se tutto cambia e cosa improvvisamente cambierà. Penso al mare e al vento, come la prima volta che baciai  la terra di Grecia dove c’erano ancora i colonnelli… avevo 20 anni. Non si pagava per entrare al Partenone, oggi si paga ancora con la vita, lottare.

L’ amico Roberto Aldo Mangiaterra mi ricorda, inviandomi un video del Corriere, che sono 3 anni, oggi 6 dicembre 2011, che è morto un quindicenne ad Atene, Alexis Grigoropoulos, ma il cane Kanellos è vivo più che mai e c’è: (“Quella dei cani-condottieri è ormai una tradizione consolidata in Grecia: prima dell’arrivo di Loukanikos la mascotte (morta per vecchiaia) di Atene si chiamava Kanellos. Dall’esplosione della crisi nel 2008 il cane color miele è diventato un simbolo non solo per i manifestanti che postano sul suo profilo Facebook foto che lo ritraggono, ma anche per i media (la BBC gli ha dedicato un video di tutte le sue apparizioni). Il cane è sempre in prima fila ed è stato anche preso a manganellate.” ) Continua a leggere

da TMNews

Tre i cortei oggi in Valle di Susa per “celebrare” la ripresa dei terreni di Venaus (Torino) del 2005: uno a Susa, uno a Chiomonte e uno a Giaglione. L’atmosfera della vigilia era molto tesa in valle anche se i no-Tav promettono, come di consueto, solo “atti di disobbedienza civile”. Ma sono diverse le voci che si rincorrevano ieri su quale dei tre potrebbe essere il fronte più caldo. Una cosa è certa: tutti e tre i cortei confluiranno all’autoporto di Susa, nelle vicinanze dell’autostrada A32 che collega Torino a Bardonecchia e alle principali stazioni sciistiche della Val di Susa. L’obiettivo dichiarato dei no-Tav è quello di occupare il grande spazio dell’autoporto, dove è prevista persino una notte bianca. Continua a leggere

di Andrea Degl’Innocenti (link)

L’hanno definita una ‘rivoluzione silenziosa‘ quella che ha portato l’Islanda alla riappropriazione dei propri diritti. Sconfitti gli interessi economici di Inghilterra ed Olanda e le pressioni dell’intero sistema finanziario internazionale, gli islandesi hanno nazionalizzato le banche e avviato un processo di democrazia diretta e partecipata che ha portato a stilare una nuova Costituzione.

Una rivoluzione silenziosa è quella che ha portato gli islandesi a ribellarsi ai meccanismi della finanza globale e a redigere un’altra costituzione

Oggi vogliamo raccontarvi una storia, Continua a leggere

di Alessandro Gilioli (link)

ef

Quello che non c’è, prima di tutto, è una patrimoniale. Per carità, i patrimoni non si toccano, in questo paese dove il cinquanta per cento della ricchezza è in mano al dieci per cento dei cittadini.

Quello che non c’è è un’imposta sulle attività finanziarie: e suona patetico gabellare per tale (come ha fatto Grillo) l’aumentino del bollo di Stato sul conto titoli.

Quello che non c’è è un taglio alle spese militari: continuiamo a comprare armi come se stessimo preparandoci a un’invasione aliena.

Quello che non c’è è un passo qualsiasi per abolire i privilegi della Chiesa, dall’Ici in giù: e ci mancherebbe, con l’asse cattolico che ha portato Monti a Palazzo Chigi.

Quello che non c’è è un taglio vero ai privilegi e alle spese della politica: unico punto pervenuto, il dimagrimento delle province, per il resto ciccia.

Quello che non c’è è un passo deciso verso la banda larga e la green economy: solo belle parole e vaghi propositi.

Quello che non c’è è il coraggio di aumentare l’Irpef almeno a chi prende più di 100 mila euro l’anno, e che se pure ne scuce un paio alla comunità in crisi non si suicida di certo.

Quello che non c’è è una severa legge penale tributaria, davvero curioso per un governo i cui membri hanno tutti studiato o lavorato negli Usa, dove le pene per gli evasori fiscali arrivano a 15 anni.

Quello che non c’è insomma è il coraggio di cambiare passo, di mostrare una nuova visione, una cultura diversa, un’ipotesi alternativa di futuro.

E quello che non c’è mi sembra, purtroppo, più importante e brutto di quello che invece c’è.

Oggi, con il presente comunicato, formalizziamo la partecipazione di Controvento al processo delle primarie indette dal Centro Sinistra per la scelta del candidato a Sindaco della città di Rieti.

Controvento è una forza politica che vuole essere punto di riferimento per chi ha perso fiducia nei partiti e nel ruolo che esercitavano, per chi ritiene che questi non siano in grado di rappresentare la nostra generazione, per chi è convinto che con noi sia iniziato un nuovo modo di interpretare la politica. La nostra politica nasce nelle strade e non nei palazzi, vive tra la gente e non nei corridoi, si fonda su una militanza generosa e disinteressata. Continua a leggere

Dossier a cura di Corrado Penna, fisico, docente presso l’Istituto Scolastico Superiore di Sarnico.

Vi sembra normale questo cielo? Fino al 2003 in Italia queste cose non si vedevano e adesso invece.. cosa è successo?

E vi sembra normale quello che sta facendo questo aereo che rilascia scie dalla coda? Le scie che non provengono dai motori sono la prova evidente che non si tratta di condensa del vapore acqueo fuoriuscito dai motori (come insistono ad affermare i nostri governanti).

Non è condensa di vapore acqueo, non è inquinamento dei gas combusti dai motori, è un’ irrorazione deliberata di sostanze chimiche.

Continua a leggere

Si terrà sabato 26 Novembre alle ore 16.30 presso l’Auditorium Varrone, lo spettacolo conclusivo del Concorso Nazionale “Studenti in Corto“, organizzato dall’Associazione Culturale riCREAzione e patrocinato dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Rieti, dal Consiglio Regionale della Regione Lazio, dalla Provincia e dal Comune di Rieti.

Il concorso, giunto alla II Edizione, si concluderà con uno spettacolo finale con la premiazione e la proiezione dei corti vincitori, intervallata da saggi musicali e coreutici.

Continua a leggere

di Enzo Raffaele (link)

Dopo l’incoronazione di Mario Draghi a “suo” Governatore, la BCE ha “piazzato” a capo del Governo fantoccio d’Italia l’altro suo Mario di fiducia, Monti. La designazione è stata anticipata dal solito “intervento irregolare” del nostro Presidente comunista “amico di Pluto” che, recependo alla lettera il dettato della troi(k)a UE-BCE-FMI, ha “preventivamente” nominato Monti senatore a vita. La Commissione ha mandato all’Italia commissariata un “loro” commissario “locale”, come in Grecia Papademos, così non avranno più nemmeno bisogno di scriverci. Un altro Mario premi(er)ato dall’ Elite! Continua a leggere